Villaggio vacanze a Vieste nel Gargano

/ /

Il villaggio vacanze La Canzone del Mare è immerso nel Parco Nazionale del Gargano, un’area ricca di habitat diversi, che passano dalla costa, bassa e sabbiosa nella zona settentrionale e scoscesa con alte falesia calcaree verso sud, all’entroterra, coperto dalla fitta vegetazione composta di faggi, pini, lecci, coltivazioni di mandorli, aranci e ulivi.

Il Gargano è un territorio particolarmente interessante anche per la nascita spontanea delle orchidee selvatiche, di cui sono state individuate almeno 80 specie diverse, le quali regalano uno spettacolo cromatico da ammirare tutti gli anni; ma non solo, l’intera area si presta a molte attività sportive ed escursionistiche. Sono stati istituiti numerosi centri di visita e sentieri attrezzati, parzialmente accessibili anche a disabili.

Tra i vari itinerari consigliati all’interno dell’area ci sono la visita alle tipiche masserie del Gargano, poste principalmente sulle vie della transumanza, gli eremi del silenzio, partendo da Monte Sant’Angelo fino all’Abbazia di Pulsano e al Santuario di San Pio, la visita agli uliveti della piana di Vieste, la necropoli LaSalata, gli itinerari primaverili per osservare la fioritura della flora garganica, ma anche la Foresta Umbra.

Quest’ultima consiste di oltre diecimila ettari di terreno coperto da diverse specie vegetali ed abitato da una fauna diversificata, dove sono predisposti punti di sosta, sentieri pedonali e aree adibite a pic-nic, e che si presta ad escursioni, passeggiate naturalistiche, a piedi o in mountain bike, osservazione di fiori e piante, ma anche di animali. L’atmosfera che si respira è quasi mistica, basti pensare a una passeggiata nei boschi di Iacotenente, Monte Barone e Quarto, vere e proprie distese di vegetali di alto fusto che danno l’impressione di trovarsi di fronte a colonnati e cupole di una grande cattedrale.

La Foresta Umbra è un’oasi di pace, dove in alcuni punti fatica a filtrare anche il sole, tanto è fitta la vegetazione, che conta esemplari di dimensioni eccezionali; ma è anche un’area perfetta per la proliferazione di alcune specie animali: nel punto più alto della foresta c’è, infatti, uno zoo-allevamento di daini, caprioli italici, la cui conservazione è una delle attività più importanti dell’area.

Le attività sportive più diffuse nell’area del Parco, invece, sono l’orienteering, il ciclismo, l’equitazione, il trekking, il birdwatching e la speleologia, praticabili in sicurezza e adatti a qualsiasi livello di esperienza.

Info: www.forestaumbra.com